16 LA TORRE

LA TORRE

Rottura, cambiamento, orgoglio, presunzione

Una torre di pietra è colpita da un fulmine che esce da un Sole, (ora questo Sole potrebbe essere Dio, o un energia così forte da “mandare un castigo”. Anche qui ci sarebbe da parlare di questo Arcano usando l’Astrologia e l’Alchimia stessa) che ne scoperchia la sommità costituita da una corona. Ci sono tre finestre da cui si propagano fiamme e due persone stanno precipitando; uno di essi ha una corona sul capo. Sullo sfondo piccole goccioline colorate che cadono o forse vanno verso il cielo.
La Torre rappresenta il cambiamento improvviso, la distruzione imprevista e repentina dello stile di vita a cui si era abituati. Le difese crollano, ciò che sembrava solido e sicuro si rivela fragile. E’ un Arcano complesso perché con la distruzione da l’opportunità della ricostruzione, solo che nel momento in cui questa accade, noi non ci rendiamo conto dell’opportunità che essa ci riserva, ne vediamo e percepiamo solo il dolore della perdita, del fallimento della sconfitta.  Ci obbliga questa Lama a confrontarsi con noi stessi e cercare di capire se ciò che volevamo non fosse solo il frutto di un egoismo o di una presunzione.  Difatti la torre di  Babele venne distrutta da Dio proprio perché gli uomini in qualche modo volevano arrivare a Lui con una scorciatoia, chiamiamola così, quando invece Dio si raggiunge da dentro di noi e non da fuori.